STUDIO LEGALE CIRULLI          HOME       ATTIVITA’       CONTATTI       INFO GIURIDICHE

 

 

Processo tributario - Condono fiscale - Ricorso avverso avviso di liquidazione d'imposta di registro – Definizione agevolata

 

In tema di condono fiscale, la controversia nata dal ricorso del contribuente avverso avviso di liquidazione d'imposta di registro emesso ai sensi dell'art. 12 d.l. 70/1988 (convertito in l. 154/1988), nel caso in cui il ricorso investa anche il provvedimento di classamento comunicato al contribuente solo con la notifica dell'avviso di liquidazione, configura lite pendente ai sensi dell'art. 16 della 1. 289/2002 ed č, quindi, suscettibile di definizione agevolata in base a detta disposizione, pur in assenza d'impugnazione dell'atto di attribuzione della rendita nel diretti confronti dell'Agenzia del Territorio che l'ha adottato; ciō nonostante che, alla luce del principi generali in tema di contenzioso tributario e della previsione degli artt. 19, comma 3, 7, comma 5, e 2, comma 3, d.lgs. 546/1992 (l'ultimo come modificato dalla 1. 448/2001), il giudice investito della legittimitā dell'avviso di liquidazione sia, nelle circostanze date, privo di sindacato, anche meramente incidentale, sulla legittimitā della rendita attribuita al fini della definizione dell'imponibile.

 

Cassazione Civile, Sezione Unite, Sentenza del 16.01.2015, n. 643